Il protocollo riabilitativo

 

Il protocollo riabilitativo

Dalla fase pre-operatoria al ricondizionamento allo sport

01/03/2004 12.35

Prima fase: pre-operatoria

                                                                      

Esercizio hamstrings

MobilitÓ attiva del ginocchio, contro resistenza gravitaria, sfruttando la forza dei muscoli posteriori della coscia ischiocrurali o hamstrings.

Estensione passiva

In posizione prona, arti al di fuori del piano fino al 3░ distale del femore, far estendere completamente il ginocchio, dapprima attivamente, poi applicando dei pesi alla caviglia.

Flessione attiva

Far rotolare la palla dal calcagno, estensione del ginocchio, alla punta del piede, fino ad ottenere la flessione completa attiva del ginocchio.

Estensione attiva

In posizione supina, di fronte ad un piano inclinato: posizionare l'arto in alto, scivolare con il calcagno verso il basso, flessione passiva, poi riportare il piede in alto scivolando sul piano, estensione attiva del ginocchio.

Flessione passiva + estensione attiva

In posizione supina, di fronte ad una parete verticale: posizionare il calcagno in alto contro la parete e far scivolare lo stesso verso il basso, flessione passiva, poi riportarlo scivolando verso la posizione iniziale, estensione attiva.

Flessione attiva

In posizione supina, su una superficie liscia (pavimento):flettere attivamente il ginocchio scivolando con il piede ben aderente alla superficie, senza superare la soglia del dolore, poi estendere il ginocchio facendo aderire sempre il calcagno al pavimento.

 

Seconda fase: prima e seconda settimana dopo l'intervento

 

Continue Passive Motion

Mobilizzazione passiva del ginocchio in flesso-estensione: si aumenta in maniera graduale il range di movimento dell'articolazione, senza mai forzare oltre la soglia del dolore. Attuare crioterapia a fine seduta.

Contrazione isometrica

Si effettuano delle contrazioni isometriche del quadricipite femorale, con il sostegno di un oggetto sferico o cilindrico posto sotto al calcagno, al fine di migliorare l'estensione del ginocchio.

Estensione attiva

In posizione seduta si estende il gonocchio contro la sola forza di gravitÓ, con un range di movimento da 90░ a 45░. E' assolutamente interdetto superare questo limite.

 

 

  Indietro                       Home Page                         Avanti